ALÌ PER IL SOCIALE

condividi

Istituto Oncologico Veneto

Un aiuto concreto alla ricerca

-Contatore in aggiornamento-

è di € 201.782 la cifra record consegnata da Alì all’Istituto Oncologico Veneto IRCCS ad ottobre 2018. Il generoso contributo concorrerà all’acquisto di strumentazioni e tecnologie altamente innovative da destinare alle strutture IOV di Padova e di Schiavonia (Monselice).

La cifra record di quest’anno è frutto non solo della sensibilità dell’azienda nei confronti dello IOV e dell’impegno nella lotta contro la malattia oncologica, ma anche della generosità dei clienti Alì e Alìper che, con un importante segnale di vicinanza e tenacia nella battaglia contro il cancro, hanno deciso di devolvere allo IOV i punti accumulati attraverso la Carta Fedeltà del catalogo “Premialì” per un totale di € 100.891. La quota restante è stata donata da Alì Spa che, attraverso un contributo diretto, ha raddoppiato l’importo raccolto.

«Insieme ai nostri clienti abbiamo raggiunto questo grande traguardo. Li ringraziamo tutti perché condividendo i valori di Alì ci hanno permesso di dare un aiuto concreto – afferma il Responsabile Affari Generali di Alì S.p.A, Dott. Matteo Canella – Questa iniziativa è frutto di una collaborazione con IOV avviata nel 2010, che ci sta dando moltissime soddisfazioni e che proseguirà anche il prossimo anno.»

“La donazione che riceviamo come IOV-IRCCS è rilevante per un triplice motivo”, ha commentato Giuseppe Opocher, “da un lato, infatti, ci permette di acquisire importanti tecnologie innovative per i nostri pazienti, mentre dall'altro conferma la bontà di una relazione virtuosa tra il nostro IRCCS ed uno dei maggiori brand della grande distribuzione. Ma da ultimo vorrei segnalare quello che è un valore continuamente crescente all'interno della nostra società: è il valore della condivisione, che attraversa gli strati sociali e che dimostra, proprio attraverso le donazioni volontarie, come in mille differenti modi tutti i cittadini possono essere protagonisti di una socialità solidaristica e consapevole”. 

Già nel 2015, proprio la forte dedizione del gruppo Alì Alìper e di tutti i clienti a sostegno dell’Istituto Oncologico Veneto, aveva consentito di acquisire, tramite una donazione di 108.928 € effetto della raccolta triennale del catalogo, due speciali apparecchiature (caschetti) per contrastare la caduta dei capelli nelle pazienti che si sottopongono a chemioterapia. L’incessante generosità dei clienti di Alì Alìper e di tutta la proprietà nei confronti dello IOV testimoniano l’impegno reciproco nell’umanizzazione delle cure, nella ricerca oncologica e nella vicinanza al paziente, alla famiglia e a tutta la comunità.