PREMIALÌ

condividi

SCHEDA PREMIO

L’ARTE DI MANGIAR BENE - PELLEGRINO ARTUSI
CATEGORIA: CUCINA
GRATIS CON 1.200 PUNTI oppure 700 punti + € 7,00

GRATIS CON 1.200 PUNTI
 
oppure 700 punti + € 7,00
 

Un'opera considerata un classico della cultura italiana, che esalta il piacere del mangiar bene. Non solo un ricettario ma un documento storico, un libro letterario sul gusto, ricco di dissertazioni e di godibili spunti linguistici, in una prosa limpida che ricorda la cordialità del discorso conviviale.
Con le sue 790 ricette, raccolte dall'autore con paziente passione nel giro dei lunghi anni e innumerevoli viaggi, l'Artusi è il libro più famoso e letto sulla cucina italiana, quello da cui tutti i grandi cuochi dell'ultimo secolo hanno tratto ispirazioni e suggerimenti. È un'opera singolare che esalta il piacere del mangiar bene; più che un ricettario è un libro di gusto, ricco di dissertazioni, di spunti linguistici in una prosa limpida che ricorda la cordialità del discorso conviviale.

• Pagine: 672 pagine
• Formato: 17x24 cm
• Edizione del centenario

L'Autore: Pellegrino Artusi
Nato a Forlimpopoli nel 1820, nel 1852 si trasferì con la famiglia a Firenze, dove si dedicò all’intermediazione finanziaria e poté seguire le sue passioni: la letteratura e la cucina.
Visse di rendita grazie ai possedimenti familiari e comprò una casa in piazza D’Azeglio a Firenze, dove visse fino alla morte nel 1911 e dove compilò la sua opera più famosa, La Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene.
Dopo la prima edizione del 1891 questo ricettario fu ristampato numerose volte e andò arricchendosi negli anni grazie al paziente lavoro dell’autore, fino a raggiungere l’attuale corpus delle famose 790 ricette.

“Un testo di riferimento per la cucina di casa e un grande classico della gastronomia italiana, ma soprattutto un libro per comprendere che la cucina è passione, attenzione al dettaglio e tanta voglia di sperimentare.”
Paolo Petroni

“Questo libro è un libro scritto con pura ed energetica passione. È una storia di amore e di espressione.
È la maniacale ricerca del linguaggio adatto a dipingere i mutamenti di un intero Paese.”

Massimo Bottura