NEWS E VIDEO

condividi

19 ottobre 2016 A Vicenza si degusta con… Gustus!

A Vicenza si degusta con… Gustus!

Per quanti vogliano scoprire tutto sui “vini di roccia” dei Colli Berici, l’appuntamento è dal 28 al 30 ottobre con una manifestazione ricca di produttori, cantine e allegria. 

Nel cuore di Vicenza, a due passi dalla Basilica Palladiana e dal Teatro Olimpico, si erge in tutto il suo splendore Palazzo Valmarana Braga. La firma è quella inconfondibile di Andrea Palladio: un capolavoro di architettura cinquecentesca, nelle cui sale affrescate, dal 28 al 30 ottobre, sarà ospitata la 7a edizione di Gustus – vini e sapori dei Colli Berici.

La sede scelta dalla Strada dei Vini dei Colli Berici per organizzare la manifestazione è al civico 16 del centralissimo Corso Fogazzaro. Una location d’eccezione all’interno della quale verranno presentati i vini Doc e le eccellenze del territorio, durante un evento che è considerato un punto di riferimento per tutti gli amanti della buona tavola veneta.

Tre, a differenza degli anni scorsi, le giornate di apertura. Si parte infatti per la prima volta di venerdì, alle 19, e si prosegue (sabato dalle 17 e domenica dalle 16) fino a domenica alle 19, con un ricco programma di eventi e degustazioni al quale accedere pagando un biglietto unico a 23 euro, nel quale sono inclusi tutti gli assaggi e la partecipazione agli eventi speciali (necessario prenotarsi via mail all’indirizzo info@stradavinicolliberici.it, con anticipo).

Le aziende presenti saranno una trentina, e oltre un centinaio le etichette da provare, accompagnandole con golosità del territorio, per scoprire il carattere e l’identità dei grandi rossi autoctoni e dei luoghi di produzione. Ma vediamo più da vicino il programma delle degustazioni atte a scoprire e approfondire la conoscenza dei vini dei Colli Berici e di Vicenza, organizzate dalla Strada dei Vini Colli Berici in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Veneto. Si parte sabato, con “Vini ad alta godibilità: il Tai Rosso e gli altri rossi leggeri”, che nella fattispecie sono la Schiava e il Bardolino, tutti prodotti che hanno fatto della leggerezza il loro punto di forza; la giornata prosegue con “Variazioni sul tema: l’anima bianca dei Colli Berici”, per scoprire i vigneti a baca bianca della zona. Domenica invece è tempo de “L’impronta. Il vitigno Merlot sui Colli Berici” dove verranno messi a confronto i vini delle aziende del Consorzio e di altri territori italiani per scoprire le diverse espressioni del Merlot.

Vini diversi ma che hanno in comune il fatto di nascere da uve cresciute su un terreno pietroso, duro, che conferisce loro un carattere speciale e unico: li chiamano “vini di roccia”, e proprio a questo concetto è legato l’hashtag scelto per identificare la manifestazione di quest’anno sui social. Digitando #bericirock (dove rock sta appunto per roccia) sarà quindi possibile recuperare tutte le informazioni e taggare le immagini relative all’evento sui vari social network.

(foto: Consorzio Vini Colli Berici e Vicenza)

COMMENTA L'ARTICOLO

Per lasciare un commento devi essere registrato all'area ALÍ & YOU

ENTRA     REGISTRATI


COMMENTI 0

Nessun commento.