NEWS E VIDEO

condividi

6 ottobre 2016 Alberi ad arte

Alberi ad arte

A volte le piante sono protagoniste di mostre o opere, sculture in particolare, che rinsaldano il legame profondo tra uomo e natura.

Resta aperta fino al 18 dicembre la mostra Le stagioni degli Alberi, allestita negli spazi del Museo degli usi e costumi della gente trentina a San Michele all'Adige, in provincia di Trento. Si tratta di un progetto che vuole offrire spunti di riflessione e avvicinare i visitatori al mondo degli arbusti attraverso l'osservazione attenta di foglie, rami, fiori, frutti e delle loro trasformazioni nel corso delle stagioni, proprio come fossero opere d’arte. Tutti e cinque i sensi sono coinvolti, grazie alla presenza di espositori con legni, erbari, campioni vegetali ed essenze profumate. La suggestione della biodiversità è ben rappresentata da una piccola collezione di legni tropicali provenienti quasi esclusivamente dal Costa Rica, il Paese centroamericano che possiede la maggior varietà di specie arboree per superficie al mondo. In linea con la filosofia dell’esposizione, molto del materiale utilizzato per allestirla è di riciclo o ecologico.

E se in questo caso si parla di “alberi in mostra” soprattutto da un punto di vista naturalistico, spesso tronchi, rami e foglie si trasformano in vere opere d’arte. Come avviene, sempre in Trentino, lungo il percorso Arte Sella. L’itinerario si snoda nel territorio della Val di Sella, dove oltre 300 artisti, in un arco di tempo di 20 anni, hanno lasciato la loro opera realizzata a partire proprio dalle piante. La più famosa è la Cattedrale Vegetale, icona della manifestazione. La sua maestosa bellezza assume tratti unici ad ogni stagione: in primavera carica di foglie, in autunno con i suoi rami nudi intrecciati tra loro, in inverno coperta di neve.

E poi ci sono forme d’arte “di strada” che hanno gli alberi come protagonisti. Come quella che parte dai tronchi tagliati delle piante cittadine. Come è successo a Roma, dove recentemente Andrea Gandini ha inciso bellissimi volti sui moncherini di alberi abbattuti, regalando a loro una nuova vita e alla città delle opere d’arte davvero insolite. 

Certo non siamo tutti artisti, ma possiamo fare qualcosa anche noi per rendere più bello il mondo in cui viviamo. Ogni albero infatti è di per sé un’opera d’arte e basta contribuire a  piantarne anche solo uno per dare il proprio contributo al capolavoro della natura. Farlo è più semplice di quanto si possa pensare. Basta aderire all’iniziativa di Alì Supermercati “Piantiamo 10.000 alberi”, alla quale prendere parte acquistando i prodotti sponsor segnalati a scaffale e accumulando 800 "Crediti Natura". Scoprite qui l’iniziativa!

COMMENTA L'ARTICOLO

Per lasciare un commento devi essere registrato all'area ALÍ & YOU

ENTRA     REGISTRATI


COMMENTI 0

Nessun commento.