NEWS E VIDEO

condividi

8 febbraio 2017 Carnevale in Veneto: non solo Venezia

Carnevale in Veneto: non solo Venezia

Che la città lagunare sia il cuore della festa si sa, ma per chi quest’anno non volesse immergersi nel caos delle calli, tante le manifestazioni che animano la regione.

Comincia tra pochi giorni, l’11 febbraio, il Carnevale dei veneziani con il Rio di Cannaregio che si trasforma in un palcoscenico per eventi acquatici; l’apertura ufficiale della festa però è il 19 con il sempre suggestivo Volo dell’angelo e la fanciulla che scende “volando” dall’alto del campanile di San Marco a mezzogiorno. In tutto sono una cinquantina gli eventi che animano le prossime settimane a Venezia, tra cui il concorso della maschera più bella, in programma il 18 e il 20, dove i partecipanti alla competizione sfilano in passerella sfidandosi a colpi di costumi, maschere e parrucche; o, sempre il 18, la tradizionale Festa delle Marie: uno scenografico corteo che parte da San Piero in Castello per arrivare sul palco di Piazza San Marco, al quale segue l’elezione della ragazza più bella della città.

E dunque dall’11 al 28 febbraio per calli e campielli sarà tutto un rincorrersi di maschere, mantelli, balli in costume e gran galà nei palazzi più prestigiosi. Ma Carnevale, in Veneto, non vuole dire solo Venezia! E così, in compagnia dei nostri piccoli Darth Vader o delle nostre graziose Vaiana (il primo è il “cattivo” di Guerre Stellari, la seconda la protagonista dell’ultimo Disney, Oceania, a quanto pare le maschere più gettonate dai bambini per questo 2017), andiamo alla scoperta delle feste più curiose in giro per la regione (qui un elenco esaustivo).

A Verona ad esempio è la tradizione a fare la parte del leone: tra i vari eventi che animeranno la città dal 24 al 28, la Sfilata del Venerdi Gnocolar con i suoi carri allegorici, la Regata storica sull’Adige, con il Principe Reboano che discende in canoa il fiume per sbarcare con la sua corte nel porticciolo della Dogana, o il Luni Pignatar nel rione di Santo Stefano con la tradizionale distribuzione del minestrone e la presenza del Duca della Pignata. I festeggiamenti sfociano nella Quaresima nella vicina Parona, dove la dissacrante Festa della Renga è perfetta per chi si non si rassegna a tornare “a fare la persona seria”!

Ancora antiche tradizioni a Sappada, borgo di montagna in provincia di Belluno. Val la pena arrivare fin qui nelle tre domeniche che precedono la Quaresima, durante le quali si “festeggiano” rispettivamente i contadini (paurn), i poveri (pettlar) e i signori (hearn) del paese, bonariamente presi in giro. Bellissime le maschere storiche, come quella del Rollate, grosso orso con una maschera in legno.

Anche Cortina rispolvera le sue origini in questo periodo e rimette in gioco l’antica rivalità tra le sei “frazioni” tuttora individuabili e sparse sui colli (Alverà, Azon, Cadin, Chiave, Cortina e Zuèl), che si sfidano in un palio molto particolare: la Corsa dei Sestieri, una staffetta su sci di fondo che vede sfidarsi gli atleti rappresentanti i vari rioni nei rispettivi costumi storici.

COMMENTA L'ARTICOLO

Per lasciare un commento devi essere registrato all'area ALÍ & YOU

ENTRA     REGISTRATI


COMMENTI 2

MARIE G. 25 febbraio 2017
5 MARZO ORE 14.30 SFILATA DI CARRI A BORGORICCO ORGANIZZATO DALLA PRO LOCO
RENZO S. 12 febbraio 2017
Interessante!!