NEWS E VIDEO

condividi

14 giugno 2017 Ciliegie… perché una tira l’altra?

Ciliegie… perché una tira l’altra?

Perché sono buone, prima di tutto. E poi sono povere di calorie ma ricchissime di vitamine e di tanti altri nutrienti utili alla nostra salute. Approfittiamo di queste settimane per mangiarle di stagione e metterle sotto spirito per i mesi a venire.

Così rosse e tondeggianti, le ciliegie ci chiamano, ci invitano a farne scorpacciata, meglio ancora se colte direttamente dall’albero, appena appena tiepide, golosissime. E la cosa bella è che oltre a essere così irresistibili sono anche dietetiche, perché 100 grammi di ciliegie fresche forniscono al nostro organismo circa 40 calorie, pochissime, l’equivalente di una mela o di una pesca.

Concentrato di vitamine (A, C, e B principalmente) ma anche di sali minerali come ferro, calcio e magnesio, le ciliegie sono anche una fonte di antiossidanti – in particolare le antocianine delle quali sono ricche le visciole – e contengono una buona quantità di melatonina naturale, sostanza che regola il sonno e ci aiuta a equilibrare i nostri ritmi di veglia e riposo. Ma non è tutto. Questo sfizioso frutto ha importanti proprietà depurative, remineralizzanti ed energetiche, agisce sull’attività del fegato regolandola e depurandolo. Anche chi soffre di stipsi potrebbe trovare giovamento nelle ciliegie, perché hanno un discreto potere lassativo e diuretico, mentre gli sportivi ne trarranno una buona dose di energia, soprattutto se le ciliegie vengono concentrate in un succo.

Ma oltre a mangiarle fresche, come si possono usare le ciliegie? C’è chi trae dalla loro polpa una maschera per il viso dall'azione astringente e rinfrescante. E va bene, ma diciamocelo, in pochi siamo disposti a rinunciare a tanta bontà per spalmarcela in faccia! E allora, meglio farne una classica confettura per preservarne il gusto anche nei mesi più freddi, e lo stesso vale per un’altra preparazione tradizionale, quella delle ciliegie sotto spirito che vi abbiamo illustrato qui.

E se alla frutta sono solitamente associati i dolci, non è detto che dobbiamo limitarci a riproporre sempre gli stessi. Un dessert originale ad esempio potrebbe rivelarsi questa torta di patate con cioccolato e ciliegie certo non leggerissima ma sicuramente golosa! Senza dimenticare i piatti salati. Sì, perché con il loro retrogusto agrodolce, le ciliegie si prestano alla perfezione ad abbinamenti apparentemente arditi, come quello con il risotto, da preparare semplicemente unendo le ciliegie snocciolate in fase di cottura del riso, oppure aggiungendo anche un po’ di formaggio, e quello con il petto di pollo aromatizzato con un po’ di vino e cannella. E, visto che arriva l'estate, perché non provare un carpaccio di spigola e ciliegie?

COMMENTA L'ARTICOLO

Per lasciare un commento devi essere registrato all'area ALÍ & YOU

ENTRA     REGISTRATI


COMMENTI 1

MARIKA B. 19 giugno 2017
Adoro le ciliegie e la marmellata di ciliegie..................gnam gnam