NEWS E VIDEO

condividi

6 novembre 2017 È arrivato il freddo! Riscaldiamoci in cucina

È arrivato il freddo! Riscaldiamoci in cucina

Con le temperature che si sono ormai definitivamente abbassate l’alimentazione dovrebbe cambiare per adeguarsi alle nuove esigenze del nostro organismo, vediamo come.  

Lo dicevano i nonni e molti ci credono ancora: quando hai freddo bevi un bicchiere di vino, o di un qualsiasi altro alcolico, e vedrai che passa. Contraddire la saggezza popolare è sempre un rischio, ma in questo caso dobbiamo farlo, perché se il benessere durante la stagione fredda passa anche attraverso un’alimentazione che ci aiuta a tenere al caldo e al sicuro il nostro organismo, gli alcolici non rientrano certamente in questo tipo di dieta. Queste bevande infatti favoriscono la vasodilatazione e quindi ci danno conforto solo per qualche minuto, portandoci poi a sentire più freddo di prima.

E allora, cosa dovremmo bere o mangiare per affrontare le temperature sempre più basse dei prossimi mesi? Ovviamente eliminiamo cibi e bevande da frigo, che non fanno che aumentare la nostra percezione di freddo, e optiamo per acqua rigorosamente a temperatura ambiente (acqua che non dovremo mai dimenticare di bere in buona quantità durante il giorno), ma anche un classico tè, una tisana o un buon caffè, caldi o tiepidi, ci possono banalmente aiutare a mantenere una temperatura corporea adeguata.

Meno scontata invece l’idea che esistano alimenti che hanno lo stesso effetto, grazie ai quali affrontare meglio questo periodo. Sono in particolare quelli ricchi di vitamina del gruppo B (frutta a guscio come noci e mandorle, riso integrale, banane, prugne, tonno, soia…), che ci aiutano a sfruttare al meglio le energie che introduciamo a ogni pasto, ma anche quelli che contengono le vitamine A, C ed E, e gli antiossidanti, tutti fondamentali per stimolare le difese immunitarie e mantenere giovani i nostri organi e tessuti. Qualche esempio? Le patate che ci aiutano a combattere lo stress fisico derivante dalle basse temperature, i legumi che ci regalano tanto ferro, la carenza del quale ci fa sentire più freddo (meglio ancora se proposti sotto forma di zuppa fumante!), o le proteine animali, quelle di carne e pesce, il cui consumo ci aiuta non solo ad aumentare il ferro ma anche a mantenere alto il metabolismo e quindi a “bruciare” di più. E poi non dimentichiamo gli alimenti che ci preservano dalle malattie di stagione come agrumi, kiwi, ma anche lo yogurt, con i suoi fermenti lattici, nonché aglio e cipolla in grado di contrastare le infezioni batteriche e quindi aiutare il sistema immunitario.

Togliamoci infine un dubbio sulla quantità… Ma è vero che con il freddo possiamo mangiare di più? Sembra incredibile ma, per una volta, la risposta è sì! Facendo sempre attenzione a cosa si mangia, ovviamente. Quando le temperature si abbassano, infatti, il nostro organismo consuma molte più energie per mantenere una temperatura base di 36,5/37 gradi e quindi possiamo permetterci di arricchire un po’ la nostra alimentazione, evitando però sempre di eccedere con i grassi che apporterebbero un eccesso di calorie per smaltire le quali  qualche grado in meno nell’aria non è certamente sufficiente! 

COMMENTA L'ARTICOLO

Per lasciare un commento devi essere registrato all'area ALÍ & YOU

ENTRA     REGISTRATI


COMMENTI 0

Nessun commento.