Prova l'App Alì

Gratis nell'App Store

NEWS E VIDEO

condividi

30 agosto 2020 Fabbri lancia l'ultima giornata degli Assoluti di Padova

Fabbri lancia l'ultima giornata degli Assoluti di Padova

Il clamoroso 21.99 nel getto del peso firmato da Leonardo Fabbri (Aeronautica Militare) è senza dubbio il risultato copertina dei Campionati Italiani Assoluti 2020. Seconda prestazione italiana di sempre alle spalle del 22,91 di Alessandro Andrei (che fu record del mondo nell’agosto di 32 anni fa), il 21,99 di Fabbri è anche la seconda prestazione mondiale dell’anno, dietro il 22,91 dello statunitense Ryan Crouser (il campione olimpico di Rio 2016). Il lancio-super al quinto tentativo, in una serie che vede anche un altro lancio a 21,25: N; 21,25; 20,88; N; 21,99; N. Per Fabbri, allenato da Paolo Dal Soglio (campione europeo indoor della specialità nel 1996), bis sul gradino più alto del podio tricolore dopo il successo dello scorso anno, e quinto titolo nazionale assoluto in carriera (con la tripletta in sala dal 2018 al 2020).


Duecento metri di gloria per Dalia Kaddari: per la sprinter sarda delle Fiamme Oro, ancora juniores, prima maglia tricolore della carriera con un 23.30 (-0.1) che consolida la sua seconda posizione nella lista italiana di sempre nella categoria. Battute le più esperte Irene Siragusa (Esercito, 23.39) e Gloria Hooper (Carabinieri, 23.57). Tra gli uomini, vittoria per Antonio Infantino (Athletic Club 96 Alperia) in 20.71. Titoli dei 400 metri ostacoli a Mario Lambrughi (Riccardi Milano) in 49.84, e Ayomide Folorunso (Fiamme Oro), 56.47.


Nel salto triplo, ottavo titolo nazionale in carriera per Darya Derkach, con salto vincente misurato a 13,56 (-1.2) nel sesto e ultimo tentativo a disposizione, beffando Ottavia Cestonaro e l’atleta di casa Veronica Zanon, junior in testa per gran parte della gara, al personale all’aperto di 13,41 («Ma non posso essere contenta perché stavo veramente bene e so di vale più di questa misura»).


Dai salti anche il 16,79 (+1.1) nel triplo per Andrea Dallavalle (Fiamme Gialle), mentre nell’asta si impone Roberta Bruni (Carabinieri), unica a valicare i 4,30. Il salto in alto è di Elena Vallortigara (Carabinieri) con 1,88, e anche in questo caso c’è un po’ di Assindustria Sport, visto che l’atleta vicentina è cresciuta nelle file gialloblù. Maglia tricolore del disco per Daisy Osakue (Fiamme Gialle, 58,26), nel martello per Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever, 71,98) e nel giavellotto per Carolina Visca (Fiamme Gialle, 55,57).


MEETING ANNULLATO. Nell’occasione è stato ufficializzato l’annullamento del XXXIV Meeting internazionale Città di Padova, “stante l’impossibilità di garantire un programma gare con la presenza di un numero sufficiente di atleti internazionali, a causa del protrarsi a livello globale della pandemia Covid-19, ci troviamo costretti ad annullare la manifestazione in oggetto prevista per sabato 12 settembre 2020”.



Tutti i risultati degli atleti di Assindustria Sport a Padova.

UOMINI. 100: 16. Ling Wei Lei 10”87 (-0.3), 23. Fabrizio Ceglie 12”77 (-0.2); 200: 6. Francesco Greggio 21”52 (+0.3); 110hs: 7. Cristopher Cecchet 14”41 (+1.7); alto: 9. Federico Camuffo 2.05; asta: 11. Matteo Miani NM; disco: 8. Valerio Forgiarini 51.91; 4x100: 3. Assindustria Sport (Marco Beghini, Greggio, Abdoullatif Compaore, Lei) 41”53; 4x400: 18. Beghini, Massimiliano Furini, Matthew France De Rossi, Bagante 3’28”02.

DONNE. alto: 7. Rebecca Pavan 1.79; lungo: 4. Carol Zangobbo 6.14; triplo: 3. Veronica Zanon 13.41 (-0.9); martello: 13. Greta Zin 49”88; disco: 15. Zin 42.18; 4x100: 6. Assindustria Sport (Martina Millo, Hope E. Esekheigbe, Ilenia Carraro, Zanon) 47”12.


Crediti: foto di Massimo Bertolini