NEWS E VIDEO

condividi

7 luglio 2017 Musica ad alta quota: I Suoni delle Dolomiti

Musica ad alta quota: I Suoni delle Dolomiti

Parte oggi il programma della manifestazione che porta i musicisti e il loro pubblico sulle cime delle più belle montagne d’Italia. Un’esperienza unica di arte e natura che vale la pena vivere.

Ci sono esperienze che non si possono raccontare. Momenti speciali, da vivere e condividere almeno una volta nella vita. Bene, tutti gli appassionati di trekking e di musica dovrebbero pensare di prendere parte, almeno una volta (ma non rimarrebbe l’unica, ne siano sicuri), a una delle manifestazioni più suggestive dell’arco alpino: I Suoni delle Dolomiti. Si tratta di una serie di concerti dei generi più diversi, con performance di artisti provenienti da ogni parte del mondo, che si svolgono nel verde di boschi, cime, radure, architetture naturali ma anche presso i rifugi e le più suggestive malghe del Trentino.

La manifestazione inaugura oggi e prosegue fino al 31 agosto, per un totale di 24 concerti, tra i quali certamente da non perdere sono quelli all’alba, un’esperienza intensa e coinvolgente che prevede partenze in notturna (attorno alle 4), a piedi o per mezzo di una funivia, per raggiungere la location dell’esibizione al sorgere del sole (per le 6). Gli eventi di questo tipo in calendario per il 2017 sono l’esibizione dell’Orchestra di piazza Vittorio del 15 luglio a Col Margherita in Val di Fassa, e quella di Mario Brunello e la Kremerata Baltica del 23 a Pra Castron di Flavona in Val Rendena.

Sempre Bunello e Peteris Sokolovksis - membro della Kremerata - saranno protagonisti anche di una tre giorni di trekking “con i violoncellisti cantanti” per raggiungere le vette del Brenta: una sfida impegnativa (4 ore di cammino ciascuno per i primi due giorni e 6,30 il terzo) ripagata da ottima musica in un contesto da sogno.

Eh sì, perché oltre a orari e panorami, l’altro aspetto davvero incredibile di questa manifestazione è il rapporto unico che si instaura con i musicisti. Gli artisti raggiugono i luoghi deputati agli spettacoli insieme al loro pubblico, scarpinando lungo sentieri di montagna zaino in spalla, e lo stesso concerto non si svolge su un palco o a debita distanza, ma in mezzo alle persone sedute tutto attorno. Momenti di pura poesia.

Sempre in tema musica e montagna, vale la pena citare anche la 3a edizione di Panorama Music, che si svolge fino al 27 agosto in Val di Fassa. Simile la formula, con 13 concerti che si svolgono però sempre in fascia pomeridiana in contesti naturali di grande fascino raggiungibili a piedi o con gli impianti di risalita.

Foto: I Suoni delle Dolomiti

COMMENTA L'ARTICOLO

Per lasciare un commento devi essere registrato all'area ALÍ & YOU

ENTRA     REGISTRATI


COMMENTI 0

Nessun commento.