NEWS E VIDEO

condividi

9 agosto 2017 Preparate i desideri, arrivano le stelle cadenti!

Preparate i desideri, arrivano le stelle cadenti!

In realtà sono arrivate da qualche giorno, e già nelle scorse notti in molti hanno avuto la fortuna di assistere al più amato degli spettacoli celesti. La vera e propria pioggia però si avrà quest’anno tra il 10 e il 14 agosto.

La scienza ci dice che si tratta di sciami meteorici che si manifestano quando la terra attraversa i flussi di detriti lasciati dal passaggio di comete e asteroidi; i frammenti rocciosi entrando a contatto con l’atmosfera vengono bruciati per via dell’attrito, creando le scie luminose che noi vediamo attraversare il cielo. Il cuore invece le chiama stelle cadenti, ed è sicuro che affidando a loro i propri desideri li vedrà avverare, prima a poi. Basta crederci.

Quest’anno sono le notti tra il 10 e il 14 agosto quelle durante le quali sarà possibile ammirare fino a 100 stelle cadenti all’ora: si tratta delle Perseidi, le cosiddette stelle di San Lorenzo, uno dei fenomeni astronomici più attesi dell’anno, visibili fino alla fine del mese. Le Perseidi provengono dalla Cometa 109P/Swift-Tuttle, scoperta nel 1862, e ovviamente il loro passaggio non si limita ai giorni dal 10 al 14, ma prosegue fino alla fine del mese, anche se col passare del tempo la possibilità di vederne più di una va a diminuire.

E se non fossero solo le “lacrime di San Lorenzo” – altro modo per chiamare il fenomeno celeste legato alla storia del santo e al suo martirio, avvenuto proprio nella notte del 10 agosto 258 – quelle che vediamo passare? Sì, perché i cieli delle notti agostane sono attraversati da un altro sciame di meteore, le Delta Aquaridi, che hanno però avuto il loro momento d’oro in luglio. In un caso o nell’altro, l’importante è non farsi trovare sprovvisti di desideri e puntare lo sguardo verso il cielo tra mezzanotte e le 4 del mattino, per aumentare la possibilità di ottenere un ricco bottino di stelle.

Quali sono i posti giusti per godersi al meglio lo spettacolo? Chiaramente più la location scelta è isolata, preferibilmente in montagna o collina, senza luci artificiali che distraggano l’occhio… meglio è. Ovviamente però ci sono tante realtà sul territorio che organizzato serate dedicate alle stelle (alcune su prenotazione e a pagamento, quindi è meglio approfondire), come ad esempio il Castello del Catajo, che proprio il 10 dalle 21.30 ha in calendario un appuntamento in compagnia degli astronomi del Planetario di Padova, così come succede a Villa Vescovi a Luvigliano di Torreglia. Poi ci sono gli osservatori astronomici come per l’appunto quello di Padova, o quello del Monte Baldo e ancora l’osservatorio sull’Altopiano di Asiago, che solitamente organizzano speciali serate guidate. Un’alternativa originale e “marina” è infine quella proposta dal Circolo astrofili di Mestre: il 10 agosto ci si trova a Chioggia, e più precisamente a Ca’ Roman, striscia di terra che conserva uno degli ambienti dunali più integri del litorale alto-adriatico, per vivere tutti assieme la più affascinante delle esperienze passeggiando prima lungo i sentieri dell’oasi naturale alla ricerca di animali notturni, per arrivare poi a sdraiarsi sulla sabbia e osservare tutti assieme la volta celeste.

COMMENTA L'ARTICOLO

Per lasciare un commento devi essere registrato all'area ALÍ & YOU

ENTRA     REGISTRATI


COMMENTI 0

Nessun commento.