NEWS E VIDEO

condividi

17 maggio 2017 Tutti alla Festa del prosciutto di Montagnana!

Tutti alla Festa del prosciutto di Montagnana!

Prende il via tra due giorni l’evento gastronomico dedicato all’inconfondibile prelibatezza veneta.

Dal 19 al 28 maggio il centro storico della splendida cittadina murata in provincia di Padova ospita la Festa del prosciutto più attesa della regione. Cuore della manifestazione Piazza Vittorio Emanuele II, nella quale sarà allestita l’Isola del Gusto, un grande padiglione coperto a ingresso libero dove un migliaio di posti a sedere permetteranno ai visitatori di accomodarsi a degustare in tutta calma il prosciutto servito dagli 8 stand gestiti dai prosciuttifici del Consorzio di Tutela del Prosciutto Veneto Berico-Euganeo DOP, ma anche le golose proposte dagli stand di 3 pasticcerie, da quello dei formaggi e dal vero e proprio ristorante che proporrà ogni giorno golosi primi piatti. Insomma, un’imperdibile festa del palato che trova il suo apice nella Sala Gourmet, un’area elegante con 250 posti a sedere e con servizio al tavolo, alla quale si accede solo previa prenotazione; qui il protagonista è sempre il prosciutto di Montagnana ma proposto in ricette e abbinamenti di altissimo livello, come quelli con gli ottimi vini DOC della zona. Durante le giornate di manifestazione sarà possibile scoprire il gusto di questa prelibatezza locale anche partecipando a visite guidate (massimo 40 persone a gruppo) ai prosciuttifici della zona: un’esperienza che va prenotata per tempo ma che permette a tutti di entrare in un mondo speciale fatto di tradizione, qualità e impegno.

Ma veniamo a lui, il vero protagonista della manifestazione, il Prosciutto di Montagnana, conosciuto fin dal 1400 e da sempre amato per il suo sapore elegante e pieno e l’aroma delicato. Secondo il disciplinare della Comunità Europea, la cui tutela è garantita dal Consorzio Berico-Euganeo che ha sede nel borgo murato, a potersi fregiare di questo nome è solamente il prosciutto derivante da cosce di maiali allevati nel nord Italia, lavorate e stagionate almeno 12 mesi nel comune di Montagnana. A stagionatura ultimata il prosciutto deve pesare tra gli 8 e gli 11 kg con l'osso, e la conservazione deve avvenire con metodi naturali utilizzando solo il freddo e il sale marino. Nei prosciuttifici della zona la salatura, il massaggio, la spazzolatura e il lavaggio sono effettuati con macchinari specifici, mentre la stuccatura, un impasto di sugna e farina, è eseguita rigorosamente a mano. Nasce così un prosciutto crudo che si contraddistingue per il sapore dolce, la morbidezza, il colore rosato e l'inconfondibile profumo.

Qui tutti i contatti per avere informazioni sulla manifestazione ma soprattutto prenotare le visite guidate e le cene.

E per una videoricetta originale con il prosciutto, seguite i nostri consigli!

(immagine: www.festadelprosciuttoamontagnana.it)

COMMENTA L'ARTICOLO

Per lasciare un commento devi essere registrato all'area ALÍ & YOU

ENTRA     REGISTRATI


COMMENTI 0

Nessun commento.