Prova l'App Alì

Gratis nell'App Store

NEWS E VIDEO

condividi

16 ottobre 2020 "We Love People" premia all'Alìper di Piove di Sacco le prime tre associazioni locali

Venerdì 16 ottobre all'Alìper di Piove di Sacco, via Leonardo da Vinci, è avvenuta la prima cerimonia di consegna del contributo di 1.000 € che ogni mese Alì metterà a disposizione per il territorio di Piove di Sacco a favore delle realtà associative che animano la città. Si chiama “We Love People” il progetto di promozione sociale che consente ai clienti di scegliere a quali progetti e associazioni locali destinare il contributo messo a disposizione dalla catena padovana di supermercati. 

Ad accompagnare la prima cerimonia di consegna del contributo, l'Assessore alle politiche sociali, Paola Ranzato che ha ricordato l'importanza delle attività di tutte queste belle realtà associative per il territorio e la centralità del dialogo con il territorio di riferimento.

Le prime tre associazioni premiate sono state: 

  1. l'Associazione Volontari Ospedalieri che ha come obiettivo quello di sostenere chi è solo e soffre e che si è aggiudicata 602,87 €;
  2. l'Orchestra Giovanile della Saccisica che da quasi 20 anni si impegna nella valorizzazione dei talenti e nella divulgazione della cultura musicale a partire dai più giovani, che si è portata a casa 225,84 €;
  3. il Centro Turistico  della Saccisica che promuove la cultura e il turismo locale, aggiudicandosi 171,29 €.

Subito dopo la cerimonia di consegna del contributo sono state presentate le tre nuove associazioni entranti:

  1. il Movimento per la vita che ha come obiettivo quello di sostenere le maternità difficili, proteggendo il diritto alla vita;
  2. l'Associazione Onda Emotiva con il progetto "Un cane per Amico" che vuole educare bambini e ragazzi in età scolare a relazionarsi con gli amici a quattro zampe;
  3. l'Associazione Alzheimer di Piove di Sacco (Centro Sollievo) che si occupa della cura e dell'assistenza della persona affetta da Alzheimer con l'obiettivo di migliorare e sostenere la qualità della vita dei pazienti e delle loro famiglie.

"Questo progetto – spiega il Presidente di Alì Francesco Canella – ci consente di dare ascolto e un piccolo sostegno concreto alle attività delle associazioni che animano il territorio. Ogni mese tre nuove associazioni possono candidarsi e presentare i propri progetti, mentre i clienti e la comunità hanno la possibilità di intervenire in prima persona per decidere quali organizzazioni aiutare e quali progetti finanziare. È un’iniziativa in cui crediamo e che continueremo a portare avanti”.

Attivato nel 2011 a Villafranca di Verona, e operativo in 23 punti vendita del gruppo in diverse province del Veneto e dell’Emilia Romagna (Alì di Casalserugo, Alì di Monselice, Alì di Rubano, Alì di Tencarola, Alì di Tombelle, Alì di Chiesanuova e Alìper di Piove di Sacco nel padovano, Alìper di Cavarzere, di Favaro Veneto via Altinia, di San Donà di Piave via Dante, di Mestre via Sforza, nel veneziano, Alì di Istrana, di Mogliano Veneto, di Treviso Santa Bona, di Zero Branco, di Resana, nel trevigiano, di Cusinati di Tezze e di Dueville nel vicentino, Alìper di Villafranca per il territorio veronese, infine Alì di Ostellato, di Tresigallo, di Copparo e di Bologna per l'Emilia Romagna), il progetto ha già portato 1455 associazioni delle due Regioni a beneficiare del contributo di Alì Spa, che oggi ammonta a 501.000 €.